SVERNICIATURA E LAVAGGIO

Vernici grasse:

Applicare lo sverniciatore (prodotto tossico da usare con guanti e in luogo ben ventilato) con un pennello su una superficie non troppo estesa, attendere qualche minuto in modo da veder raggrinzire la vernice, asportarla con spatole e lana d'acciaio grossa facendo attenzione a non insistere sugli spigoli; ripetere l'operazione finche' il legno é ritornato grezzo. Il lavaggio va effettuato dopo la sverniciatura per neutralizzare i residui di sverniciante, usando acqua bollente con poca ammoniaca e poca acqua ossigenata a 130 volumi, spagliettando con lana d'acciaio grossa; subito dopo asportare il tutto con una grossa spugna ben strizzata e acqua tiepida.

Vernici naturali:

Con essenza di Trementina o alcool a 95°, da applicare con un pennello morbido, attendere qualche minuto che si ammorbidisca lo sporco quindi asportarlo con lana d'acciaio fine con movimento rotatorio insistendo nelle zone maggiormente colpite, togliere lo sporco con uno straccio morbido e lasciar asciugare per qualche minuto. Ripetere l'operazione finchè la superfice non si mostra tutta uniforme e ben pulita. Quest'operazione si effettua, in particolare, in mobili o di grosso valore o dove si vuol salvaguardare la vecchia patina.

Vernici ad olio:

Con Soda Caustica (in commercio solitamente è in scaglie) uno degli alcali piu' potenti, da usare solo in caso di mobili molto disastrati, non puo' assolutamente essere usata su superfici rivestite. Da sciogliere in acqua calda e, dopo aver immerso e strizzato della lana d'acciaio grossa, asportare la vernice aiutandosi con una spatola, attenzione a proteggersi, con guanti e mascherine, dagli schizzi. Usarne piccole dosi avendo cura di riscacquare con acqua e spugna sintetica, non abusare nell'uso, poiche' il mobile annerirebbe. Da effettuare con attenzione, anche in questo caso, il lavaggio come precedentemente spiegato.

Si stende lo sverniciante con pennello su piccole superfici alla volta, si attende che la vernice si aggrinzisca

.

Togliere la vernice sciolta con lo sverniciante, aiutandosi con una spazzola di saggina o paglietta grossa, sui piani con una spatola.

Ecco come si presenta il legno sverniciato, spagliettato e lavato.